Ricerca

Categorie

link

Archivi

Telethon, insieme per la ricerca

di blogtg1 | 13 dicembre, 2013

A Tg1 Fa’ la cosa giusta il racconto di Paola, testimonial Telethon a sostegno della ricerca. Paola Desideri è la mamma di Maya, una bimba di 7 anni con Leigh, una malattia mitocondriale che le ha provocato un danno neurologico enorme. Maya non cammina, non parla, respira e mangia artificialmente, non reagisce agli stimoli esterni e ha lo sviluppo mentale e cognitivo di una bambina di tre mesi. La malattia al momento è senza cura.In studio con Giovanna Rossiello, Alberto Fontana consigliere d’amministrazione Telethon e Carlo Delmenico direttore della responsabilità sociale d’impresa di Simply Market, con l’euro di cioccocolata per la ricerca a sostegno di Telethon.

http://www.facebook.com/falacosagiusta

>Guarda la puntata

Categoria: sanita, Telethon | Nessun commento »

Cortona e Barbarano, gioielli etruschi

di blogtg1 | 13 dicembre, 2013

la sfida di Cortona e Barbarano Romano, due paesi etruschi investono nella cultura e nel restauro per ripartire alla grandeIl Santuario di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio a Cortona è un gioiello dell’arte rinascimentale italiana . Edificato sopra un ruscello , dove nel 1400 si conciavano le pelli, l’edificio in pietraserena si sta sgretolando in più punti. Don Ottorino Cosimiresponsabile del Santuario ha coinvolto il Fai ,fondo per l’ambiente italiano, per il restauro di un edificio che è al centro degliinterventi di solidarietà del paese . Attorno al Calcinaio c’è unorto gestito da una famiglia di immigrati , nella ex Canonica c’è il centro del Banco Alimentare, la sede degli “amici di Francesca”onlus che accoglie bambini malati ed indigenti , e di tutto quello che si fa nel sociale per la comunità locale informa “Radio Incontri “.Sempre in terra etrusca , ma nella Tuscia Viterbese, gli abitanti di Barbarano Romano investono nel restauro di Santa Maria del Piano , una chiesa del 1400 dedicata a San Francesco che da ex deposito di munizioni nella seconda guerra mondiale sta tornando a chiesa di culto. Per la pavimentazione che non esiste più c’è il progetto approvato dai Beni Culturali di valorizzare il turismo socioculturale attraverso la vendita di “mattonicini “in cotto come già avvenuto in Assisi.Tg1/Fa’ la cosa giusta a cura di Giovanna Rossiello
www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

>Guarda la puntata

Categoria: Buone pratiche dai Comuni | Nessun commento »

Silver Cohousing, vivere insieme tra anziani

di blogtg1 | 13 dicembre, 2013

2 milioni e 300 mila persone sopra i 75 anni vivono da sole in case di proprietà con quattro o più stanze. Il progressivo aumento della popolazione anziana comporta la necessità di individuare sistemi di sostegno all’invecchiamento attivo. Il silver co-housing è la nuova forma di coabitazione dettata dal risparmio dei costi e dalla convenienza di condividere servizi e assistenza liberando alloggi per nuovi inquilini.A Tg17 Fa’ la cosa giusta Sandro Polci , architetto e curatore della ricerca sul silver cohousing per l’associazione Gianfranco Imperatori che si occupa di assistenza agli anziani.

www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

>Guarda la puntata

Categoria: Anziani | Nessun commento »

Waleed e Claudio birrai ad alta quota

di blogtg1 | 19 novembre, 2013

Waleed, 29 anni , afgano , ex informatico, arrivato in Italia nascosto sotto l’asse di un camion, da due anni fa la birra ad alta quota con Claudio Lorenzini, imprenditore a Cittareale in provincia di Rieti , un paesino di 480 abitanti a 1600 metri , dove la scuola stava per chiudere perchè non c’erano più bambini. Poi con il progetto Sprar ( sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati) che prevede accoglienza, integrazione e tutela per i rifugiati sono stati creati nuovi posti di lavoro e la scuola continua a funzionare. Ora nel birrificio “Altaquota” lavorano nove persone tra italiani e stranieri che diventeranno presto 13 nel nuovo stabilimento che sara’ inaugurato il 14 dicembre .a tg1/fa’ la cosa giusta il birrificio ad alta quota nel reportage di Mariagrazia Mazzola e in studio Claudio Lorenzini ed Emanuela Laurenzi, la coppia di giovani imprenditori del progetto birra altaquota.

www.facebook.com/falacosagiusta

>guarda la puntata

Categoria: Buone pratiche dai Comuni, Finanza sociale, immigrazione, lavoro - merito, Lavoro/Merito/Creatività, Welfare State | Nessun commento »

Le storie di Eiler Buck e di Capodarco

di blogtg1 | 14 novembre, 2013

Eiler Buck è un ragazzo di New York che ama il football americano, gioca, insegue la meta, cade e si rialza ma non molla mai nonostante una grave disabilità per la quale è stato operato 11 volte alla testa, 4 alle gambe. “Vederlo giocare sembra impossibile ma alla fine si vede la luce”, dicono orgogliosi i genitori, i compagni di squadra e l’allenatore che non lo lasciano mai solo. La sua storia nel racconto di Giovanna Botteri. Delle difficoltà in Italia di dare risposte ai disabili, ai poveri e agli emarginati parla a Tg1/Fa’ la cosa giusta Don Vinicio Albanesi presidente della Comunità di Capodarco e autore del libro “La finestra sulla strada” (appena pubblicato per ancora edizioni). Tg1/Fa’ la cosa giusta a cura di Giovanna Rossiello.

www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

>guarda  la puntata

Categoria: disabili, Disabilità, Finanza sociale, Volontariato, Welfare State | Nessun commento »

Airc per mettere il cancro all’angolo

di blogtg1 | 14 novembre, 2013

Le sfide della ricerca Airc per mettere all’angolo il cancro. 596 i progetti di ricerca finanziati in una anno dall’Airc l’associazione italiana per la ricerca sul cancro. A tg1/Fa’ la cosa giusta, a cura di Giovanna Rossiello, Niccolo’ Contucci direttore generale di Airc illustra il bilancio sociale dell’Airc. In studio anche Riccardo Tramezzani Ubi Banca che quest’anno affianca Airc per i giorni della ricerca e Ilaria Pellegrini, 23 anni, volontaria e responsabile di piazza.

 www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

> guarda la puntata

 

Categoria: Finanza sociale, ricerca, sanita | Nessun commento »

a Tg1/Fa’ la cosa giusta medici e volontari in Africa

di blogtg1 | 31 ottobre, 2013

Quasi il 25 per cento dei malati di tutto il mondo si trova nell’Africa subsahariana, dove l’età media non supera i 45 anni e 11 milioni di bambini muoiono prima di aver raggiunto i 5 anni .Mentre gli investimenti stranieri, a partire dai cinesi , stanno cambiando l’economia africana continua l’emergenza sanitaria nell’Africa subsahariana. Il progetto GIRASOLE dell’ associazione MEDICI IN AFRICA aiuta gli ospedali africani a diventare autonomi nella cura dei malati con un gruppo di specialisti che formano sul posto gli operatori sanitari locali grazie alla collaborazione tra imprese e volontariato.A Tg1/Fa’ la cosa giusta, a cura di Giovanna Rossiello, il prof. Edoardo Berti Riboli, medico volontario in Africa e presidente della onlus MEDICI IN AFRICA .Poi la testimonianza di Raffaella Nannini della organizzazione umanitaria L’Africa Chiama che in Kenya, Tanzania e Zambia si prende cura di diecimila bambini in difficoltà, orfani dell’Aids, disabili, ragazzi di strada e che a Fano organizza corsi per volontari nelle strutture in Africa.

www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

guarda la puntata

Categoria: Africa, Buone Pratiche, emergenze, lavoro - merito | Nessun commento »

A scuola senza libri per l’integrazione

di blogtg1 | 26 ottobre, 2013

Da tre anni all’Istituto Tozzi di Roma si studia informatica con i criteri della paperless class , a scuola senza libri,criteri poi adottati per le altre materie.Con l’appello sulla LIM – lavagna interattiva multimediale- i genitori in modo remoto possono controllare da casa o ufficio la presenza del figlio in classe e seguirne i progressi. Dal proprio tablet gli studenti seguono la lezione aprendo uno spazio internet per i compiti. In una scuola più integrata con un dialogo continuo insengnati/studenti/genitori il cyberbullismo viene bloccato sul nascere. Anche in sette scuole di Ostia 280 studenti vanno a scuola con i libri digitali con un progetto di inclusione promosso dalla ASL Roma D. Un aiuto per gli studenti con disturbi dell’attenzione e dell’ apprendimento che hanno bisogno del testo parlato o del sintetizzatore vocale per leggere. Programmi informatici che piacciono anche alle “Mamme Digitali” dell’associazione Italian Women in the World ” ( www.globotricolore.it/), vere e proprie tutor che hanno vinto il Globo Tricolore,premio alla didattica inclusiva 2013. In Europa, i dislessici rappresentano una percentuale compresa tra il 33 e il 45 percento, studenti che invertono numeri e lettere ma che hanno sviluppato altre abilita’,come l’arte. Non dimentichiamo che Einstein,Leonardo da Vinci, Napoleone e Walt Disney erano così. A tg1/Fa’ la cosa giusta, a cura di Giovanna Rossiello, un giorno a scuola all’Istituto Tozzi di Roma e nelle scuole di Ostia.

www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

guarda la puntata

Categoria: disabili, Infanzia, Lavoro/Merito/Creatività, scuola | Nessun commento »

Campi Bisenzio, un esempio di integrazione in Europa

di blogtg1 | 26 ottobre, 2013

A Tg1 /Fa’ la cosa giusta Campi Bisenzio comune in provincia di Firenze portato ad esempio in Europa per l’integrazione.

guarda la puntata

Categoria: Buone pratiche dai Comuni, immigrazione | Nessun commento »

Associazione Toscana Tumori al servizio dei malati

di blogtg1 | 26 ottobre, 2013

Maria Rosaria Irollo, 49 anni, vive di pensione a Firenze e da quando si è ammalata è seguita in casa gratuitamente dall’Associazione Tumori Toscana. Non è mai sola , in casa si alternano nelle cure medico, psicologo , infermieri e volontari. “ Cerchiamo di evitare a chi è ammalato di cancro il passaggio dalla malattia alla povertà, come spesso avviene nell’ultima fase quando le cure palliative diventano la risposta più adatta alle esigenze del malato . Un passaggio delicatissimo che, se non ben gestito , spesso rischia di disorientare il paziente e la sua famiglia “ dice il dr. Giuseppe Spinelli , fondatore di A.T.T.onlus www.associazionetumoritoscana.itL’associazione segue quotidianamente circa 300 pazienti e le richieste sono in continuo aumento a causa della crisi , dei tagli alla sanità e delle difficoltà sempre maggiori delle famiglie di permettersi i costi dell’assistenza privata. A Tg1/Fa’ la cosa giusta , a cura di Giovanna Rossiello, la testimonianza di Maria Rosaria e del fondatore dell’A.T.T. Giuseppe Spinelli

www.facebook.com/falacosagiusta

guarda la puntata

Categoria: Anziani, disabili, emergenze, Volontariato | Nessun commento »


« Precedente Prossimo »