Ricerca

Categorie

link

Archivi


« | Main | »

il cantiere sociale di Opera Barolo a Torino a Tg1/Fa’ la cosa giusta del 21.1.14

By blogtg1 | gennaio 24, 2014

Opera Barolo a Torino è un cantiere di civiltà e di welfare da 150 anni, da quando i marchesi Barolo diedero casa alle persone in difficoltà.Per i 150 anni della Fondazione Opera Barolo una nuova struttura di housing sociale all’interno del cosiddetto distretto sociale, un vero e proprio contenitore di associazioni al servizio della comunità.Tremila metri quadrati su tre piani più un grande cortile, laddove un tempo sorgeva il Rifugio dove la Marchesa Giulia ( che ha scritto la prima riforma carceraria insieme alle detenute) ospitava le ex-detenute e ne curava il reinserimento nella società civile.L’housing ospiterà a rotazione , per un massimo di 18 mesi , 80 persone per volta, che nella residenza troveranno il supporto necessario per trovare lavoro e uscire dalla situazione di precarietà.A Tg1/Fa’ la cosa giusta Tiziana Ciampolini di Opera Barolowww.facebook.com/falacosagiustaOpera Barolo a Torino è un cantiere di civiltà e di welfare da 150 anni, da quando i marchesi Barolo diedero casa alle persone in difficoltà.Per i 150 anni della Fondazione Opera Barolo una nuova struttura di housing sociale all’interno del cosiddetto distretto sociale, un vero e proprio contenitore di associazioni al servizio della comunità.Tremila metri quadrati su tre piani più un grande cortile, laddove un tempo sorgeva il Rifugio dove la Marchesa Giulia ( che ha scritto la prima riforma carceraria insieme alle detenute) ospitava le ex-detenute e ne curava il reinserimento nella società civile.L’housing ospiterà a rotazione , per un massimo di 18 mesi , 80 persone per volta, che nella residenza troveranno il supporto necessario per trovare lavoro e uscire dalla situazione di precarietà.A Tg1/Fa’ la cosa giusta Tiziana Ciampolini di Opera Barolo

www.facebook.com/falacosagiusta

GUARDA LA PUNTATA

Comments

comments

Topics: disabili, Disabilità, emergenze, Finanza sociale, immigrazione, Infanzia | No Comments »

Commenti