Ricerca

Categorie

link

Archivi

I ragazzi dicono no al cyberbullismo

di blogtg1 | 16 febbraio, 2014

Lisa di Berardino della Polizia Postale e Paola Brodoloni, presidente di “Cuore e Parole” , l’associazione che combatte il bullismo e il disagio dei giovani rispondono alle domande degli studenti sul cyberbullismo che miete troppe vittime tra i minorenni pi? fragili. “Cuore e Parole ” ha promosso a Milano un incontro con 800 studenti delle scuole medie sul tema della navigazione sicura dei nativi digitali su social web e mobile. >Guarda la puntata del 13.02.2014

Ex Solution Program

Categoria: Buone Pratiche | Nessun commento »

La band The B. Livers all’Istituto Tumori di Milano

di blogtg1 | 16 febbraio, 2014

The B.livers, la band dei ragazzi in cura all’Istituto Tumori di Milano che hanno sconfitto il male  “The B.livers”  è una band nata tra le corsie dell’Istituto Tumori di Milano . E’ composta da  ragazze e ragazzi, tenaci, coraggiosi, determinati a farcela. La loro canzone “Nuvole di Ossigeno “, scritta con Faso , bassista di Elio e le Storie Tese,  è un inno alla vita. I proventi del cd andaranno a finanziare altre iniziative realizzate grazie alla Fondazione Magica Cleme e all’associazione Bianca Garavaglia nell’ambito del progetto Giovani della pediatria oncologica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano. A Tg1/Fa’ la cosa giusta , a cura di Giovanna Rossiello, Andrea Ferrari, oncologo pediatra dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, Camilla Perini studentessa della band “the B.livers”  e  Bill Niada , imprenditore che con la Fondazione Magica Cleme segue il progetto giovani dell’Istituto Nazionale Tumori.

>Guarda la puntata del 11.02.2014

Categoria: Buone Pratiche | Nessun commento »

Le buone pratiche per i beni confiscati alla criminalità

di blogtg1 | 16 febbraio, 2014

Dalla paradossale situazione dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati con pochi dipendenti per gestire 12 mila beni al loro riutilizzo sociale il vero problema è quello di rendere conveniente la legalità. C’è un patrimonio di esperienza e possibilità di creare lavoro vero partendo dalle buone pratiche dei beni confiscati per l’inclusione sociale, servizi alla persona , comunità d’accoglienza e centri d’ascolto o per immigrati.

https://www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

>Guarda la puntata del 04.02.2014

Categoria: Buone Pratiche | Nessun commento »

Oxfam contro la grande disuguaglianza

di blogtg1 | 16 febbraio, 2014

 

La ricchezza di metà della popolazione mondiale è nelle tasche di 85 persone mentre quasi novecento milioni di persone vivono con meno di due dollari al giorno, un pullman di ricchi pesa quanto metà della terra, ma come uscire da questa grande disuguaglianza e cosa possiamo fare noi in prima persona? Come creare nuova consapevolezza e ripensare la politica? A queste domande risponde Gianni Riotta, giornalista, scrittore e consigliere di amministrazione di Oxfam Italia che conosce sul campo i progetti di Oxfam nei paesi più poveri della terra( Sudafrica, Cambogia, Marocco, Guatemala, Palestina ) per lo sviluppo rurale, contro il landgrabbing e per l’istruzione di donne e bambini. In Siria metà della popolazione dipende dagli aiuti umanitari. In tre anni centomila le vittime della guerra, 2, 3 milioni i rifugiati nei paesi limitrofi. Una vera tragedia umanitaria. Nel campo profughi di Zaatari in Giordania Oxfam fornisce acqua e servizi igienici e assistenza sociale .

 

www.oxfamitalia.org

 

http://www.facebook.com/falacosagiusta

 

> Guarda la puntata del 28.01.2014

Categoria: Buone Pratiche | Nessun commento »

il cantiere sociale di Opera Barolo a Torino a Tg1/Fa’ la cosa giusta del 21.1.14

di blogtg1 | 24 gennaio, 2014

Opera Barolo a Torino è un cantiere di civiltà e di welfare da 150 anni, da quando i marchesi Barolo diedero casa alle persone in difficoltà.Per i 150 anni della Fondazione Opera Barolo una nuova struttura di housing sociale all’interno del cosiddetto distretto sociale, un vero e proprio contenitore di associazioni al servizio della comunità.Tremila metri quadrati su tre piani più un grande cortile, laddove un tempo sorgeva il Rifugio dove la Marchesa Giulia ( che ha scritto la prima riforma carceraria insieme alle detenute) ospitava le ex-detenute e ne curava il reinserimento nella società civile.L’housing ospiterà a rotazione , per un massimo di 18 mesi , 80 persone per volta, che nella residenza troveranno il supporto necessario per trovare lavoro e uscire dalla situazione di precarietà.A Tg1/Fa’ la cosa giusta Tiziana Ciampolini di Opera Barolowww.facebook.com/falacosagiustaOpera Barolo a Torino è un cantiere di civiltà e di welfare da 150 anni, da quando i marchesi Barolo diedero casa alle persone in difficoltà.Per i 150 anni della Fondazione Opera Barolo una nuova struttura di housing sociale all’interno del cosiddetto distretto sociale, un vero e proprio contenitore di associazioni al servizio della comunità.Tremila metri quadrati su tre piani più un grande cortile, laddove un tempo sorgeva il Rifugio dove la Marchesa Giulia ( che ha scritto la prima riforma carceraria insieme alle detenute) ospitava le ex-detenute e ne curava il reinserimento nella società civile.L’housing ospiterà a rotazione , per un massimo di 18 mesi , 80 persone per volta, che nella residenza troveranno il supporto necessario per trovare lavoro e uscire dalla situazione di precarietà.A Tg1/Fa’ la cosa giusta Tiziana Ciampolini di Opera Barolo

www.facebook.com/falacosagiusta

GUARDA LA PUNTATA

Categoria: disabili, Disabilità, emergenze, Finanza sociale, immigrazione, Infanzia | Nessun commento »

Le foto della bellezza scattate dai ragazzi di Nisida

di blogtg1 | 14 gennaio, 2014

20140113_142602 (1)“La bellezza salverà il mondo” diceva lo scrittore russo Dostoevskij. Ma cos’è la bellezza? dove trovarla e come rappresentarla? Con la macchina fotografica i ragazzi dell’Istituto Penale per Minorenni di Nisida l’hanno cercata e fotografata tra di loro, nella natura , tra gli animali. Il progetto nasce dal programma promosso dalla scienziata internazionale Jane Goodall , messaggero di pace dell’Onu . La Goodall che quest’anno compie ottant’anni, considerata una pietra miliare nello studio del comportamento animale, ha conquistato i ragazzi per il suo coraggio e ricerca per la salvaguardia degli scimpanzé. Le foto della  mostra sulle “forme della bellezza”  andranno ad abbellire le case degli orfani e ragazzi di strada in Tanzania , accanto al parco nazionale di Gombe dove è attivo il Jane Goodall Institute.

A Tg1/Fa’ la cosa giusta  il direttore dell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida, Daniela De Donno, presidente del Jane Goodall Institute Italia , volontari e i ragazzi del progetto. 

www.facebook.com/falacosagiusta

GUARDA LA PUNTATA

Categoria: Buone Pratiche, Cinema - Tv - teatro - arte - spot, Dichiarazione dei diritti umani, Finanza sociale, Lavoro/Merito/Creatività, Sviluppo Sostenibile, Volontariato, Welfare State | Nessun commento »

Da Lubrino a Teramo

di blogtg1 | 7 gennaio, 2014

Talità Kum ( in aramaico vuol dire  ” Fanciulla alzati “) è l’associazione di Librino , quartiere difficile della periferia di Catania frequentato da 150 bambini. Seguono i laboratori di rap, clownterapia, creatività e tantoaltro ancora. Lo spazio per i bambini da 0 a tre anni è frequentato anche dalle mamme minorenni. Poi c’è Straludobus , un furgone colorato pieno di giochi  costruiti dai volontari che si spostano per il l quartiere  creando momenti di socializzazione. Talità kum è la vera alternativa a spaccio e rapine ,
fondamentale per un quartiere difficile come Librino, solo che scarseggiano i volontari. Per ogni volontario in più 5 bambini in più potrebbero essere accolti .
A Tg1/Fa’ la cosa giusta  Salvo Grasso dell’associazione Talità Kum,  Dante D’Elpidio vicepresidente nazionale di Unitalsi e Luciano D’Amico , rettore dell’Università di Teramo.

www.facebook.com/falacosagiusta

GUARDA LA PUNTATA

Categoria: Buone Pratiche | Nessun commento »

Rifiuti, non solo scarti

di blogtg1 | 31 dicembre, 2013

Una sedia rotta e vuota trasformata  in  un presepe e i  rottami saldati e pescati nel mare dei rifiuti sono diventati la Madonna dell’Inutile nelle mani dei  ragazzi della comunità di “Villa San Francesco ” (che accoglie giovani in difficoltà familiari e personali) in  Facen di Pedavena ( Belluno ) .Ora sono al  Museo dei Sogni, della Memoria, a Feltre (Belluno )  come luogo degli ultimi edimenticati, luogo  del ” Non c’era posto per loro” .
A Tg1/Fa’ la cosa giusta, a cura di Giovanna Rossiello, spunti e idee sulle buone abitudini di raccolta rifiuti con  Piero Attoma, vice Presidente Comieco ( Consorzio Nazionale recupero e riciclo carta e cartone).
www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

>Guarda il video

Categoria: Lavoro/Merito/Creatività, Sviluppo Sostenibile, Welfare State | Nessun commento »

Incontri di Natale

di blogtg1 | 31 dicembre, 2013

Nicola Bacci, 36 anni , artigiano con la passione della maratona nel2011 scopre di essere affetto da sclerosi multipla. Consapevole che allo stato non esiste una vera e propria cura si sottopone ad un intervento di correzione della CCSVI(sclerosi multipla e insufficienza venosa cerebro spinale cronica ). Ora ha ripreso a lavorare, camminare e corre fino a 20 km al giorno.A Napoli , tra le statuine e i presepi di San Gregorio Armeno l’incontro tra Nicola Bacci e il chirurgo che l’ha operato: Ciro Gargano, presidente dell’ Osservatorio Nazionale Sclerosi Multipla. “Una grande esperienza “ la mostra al Quirinale che racconta il corso video-fotografico organizzato dalla Presidenza della Repubblica con l’Associazione Italiana Persone Down (AIDP) alla Tenuta di Castelporziano. L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 30 gennaio 2014.

 www.facebook.com/FaLaCosaGiusta

>Guarda il video

 

Categoria: Disabilità, ospedali, sanita | Nessun commento »

Donne che reagiscono alla violenza

di blogtg1 | 17 dicembre, 2013

In caso di violenza chi è disabile ha davanti a sè la paura e il senso dei propri limiti , ma serve una grande freddezza per uscire indenni.A questo serve il il corso di autodifesa delle donne G.A.L.M. ( gruppo di animazione lesionati midollari ) presto aperto anche a uomini disabili.Eppure episodi di violenza verbale e di pregiudizi sono all’ordine del giorno. Maria Lorenza Miele insegnante disabile di Roma aveva organizzato un ‘uscita a teatro con le classi della sua scuola. Dopo aver prenotato e pagato per il pulman con pedana di accesso per disabili e aver avuto la conferma da parte della ditta di trasporto si è vista arrivare un pulman non omologato. E’ dovuta andare con i propri mezzi pagando il doppio di un pulman normale con tanto di improperi da parte del proprietario della ditta di trasporti. A Tg1/Fa’ la cosa giusta Maria Lorenza Miele insegnante Istituto Comprensivo Nuovo Ponte di Nona a Roma e Gabriella Fermanti gruppo G.A.L.M. di Verona, storie di donne che fanno rete e reagiscono alla violenza. http://www.facebook.com/falacosagiusta

>Guarda la puntata

 

Categoria: Buone pratiche per lo sport, disabili, Disabilità | Nessun commento »


« Precedente